An Analysis of Bassai Sho

by Marcello Galli

UK flag Kata movements are sometimes very difficult to apply to a real bout, most kata had a complex and confused history, sometimes becoming exercises for body training, ineffective for real sparring.
Some techniques are really impossible to understand and apply.
I wonder if some technique can be better understood if performed with weapons instead of being "empty-hands". Weapons are used in Chinese martial arts, and went to Okinawa together with Chinese self-defense techniques. In modern karate there are no weapons, this may have a deep philosophical meaning, but I believe that their knowledge where simply lost.
Weapons remain hidden in kata movements, together with a lot of grip and throw techniques.

Bassai Sho has been introduced by Itosu, it has been reported as containing techniques for defense against a long stick. But I believe that it contains part of a bo kata. In the following I try to explain this idea with some photos, although I don't know very well the bo techniques and my "bo" positions can be rough or ineffective.
IT flag I movimenti dei kata sono spesso difficili da applicare al combattimento reale, molti kata hanno avuto una storia complessa e confusa, talvolta i movimenti si sono trasformati in esercizi ginnici, divenendo irrealistici.
Alcune tecniche sono veramente impossibili da capire ed applicare.
Dopo circa trenta anni di pratica dei kata shotokan, sono arrivato alla conclusione che molte tecniche posono essere capite solo se effettuate con armi invece che a mani nude. Le armi sono presenti nelle arti marziali cinesi, da cui il karate deriva, e furono portate ad Okinawa assieme alle tecniche di combattimanto a mani nude. Nel karate moderno non ci sono armi, a questo viene dato un profondo significato filosofico, ma io penso che, semplicemente, la conoscenza delle armi si sia persa nell'evoluzione del karate.
L'uso delle armi resta nascosto nei movimenti dei kata, assieme a molte tecniche di presa e proiezione, che sono state dimenticate.

Il kata Bassai Sho e' stato introdotto da Itosu, e lo conosciamo come un kata che contiene movimenti di difesa contro un avversario armato di bastone. Ma io credo che in realta' contenga parti di un kata di bastone lungo (bo). Nelle foto sotto cerco di spiegare questa idea, anche se non sono un esperto di bo e le mie posizioni possono essere approssimative.
UK flag The start position is unusual and unique among Shotokan Kata, but if we where simply holding a staff ? IT flag La posizione di partenza e' inusuale ed unica fra tutti i kata Shotokan, ma si capisce bene se si tiene in mano un bastone
UK flag This is usually intended as a low block, but with a staff we find exactly the same movement of the hands we have in the kata, while we perform a clockwise rotation, lowering the upper side of the staff. IT flag Questa viene interpretata come una parata bassa, ma col bastone si effettua esattamente il movimento che si trova nel kata, mentre si ruota in senso antiorario la parte alta del bastone, abbassandolo.
UK flag To use this as an upper block I have to change some detail in the movement, but with the staff I have the same position of the the kata, with the hands rotated in the same way. IT flag Per utilizzare questa tecnica bisogna cambiare qulche cosa nella posizione del kata. Se invece si usa il bastone la tecnica e' proprio quella del kata, con le palme delle mani girate nella stessa direzione, solo le mani sono un po' piu' distanti.
UK flag The technique below is explained as a bare-hands block of a staff, but can be also a block and attack with the staff. IT flag Questa mossa viene interpretata come una parata contro attacco di bastone, ma viene bene anche come una parata e contrattacco usando il bastone.
UK flag This low block, wide rotation of the hand, low block again, is difficult to use without changing details in the movements. Sometimes it is explained as a throwing technique, but the details have to be changed. With the staff this is a low block and a circular attack, similar to a nagi-nata blow ( a spear blow rotating counter-clockwise). The movement is very similar to the kata, almost nothing to change. In the last photo I use a high staff attack, but it can be lowered, as in the kata low block.
Once Master Shirai showed us this same movement, but used to disarm an opponent holding a staff. It seems to me a real staff attack.
IT flag Questa parata a mano aperta, con ampia rotazione e nuova parata e' difficile da applicare senza cambiare qualche dettaglio nel movimento. Anche se si spiega il movimento come proiezione si deve cambiare qualcosa nell'applicazione. Col bastone il movinmento viene praticamente uguale al kata, si tratta di una parata seguita da un colpo circolare antiorario, come si usava anche con la naginata ( lunga lancia ). Puo' sembrare complicato, ma basta fare il movimento del kata con un bastone in mano.
Anni fa il Maestro Shirai ci ha mostrato questo stesso movimento, ma usato per disarmare un avversario con il bastone. Io pero' credo sia un vero e proprio attacco di bastone.
UK flag We have seen this movement above. IT flag Questo movimento l'abbiamo gia' visto sopra.
UK flag In the kata we have a change of direction and an unusual guard. But this seems be the continuation of the above staff technique, with a blow, followed by a counterclockwise rotation, in a naginata-type attack, as we have seen above. IT flag Nel kata abbiamo un cambiamento di direzione e poi una guardia inusuale, ma questo movimento sembra la continuazione della tecnica di bastone, con un colpo seguito da una rotazione antioraria, con un attacco tipo naginata, come visto sopra.
UK flag Also the remaining part of Bassai Sho can be done with a staff, but I can't go on without changing the details of the positions. It is only in the first part of the kata than the use of the staff is so close to the exact movements that have been transmitted to us by Bassai Sho. IT flag Si puo' andare avanti nel kata con il bastone, ma non senza cambiare i dettagli dei movimenti. E' solo nella prima parte del kata che si trova un riscontro cosi' preciso con le tecniche di bastone.